12 giugno 2009

Mini server da presa elettrica


Da quando sono stati inventati i transistor ed i microprocessori l'imperativo è stato miniaturizzare. Rendere tutto sempre più piccolo.

Basti pensare che i primi computer occupavano stanze intere mentre adesso possiamo portarli tranquillamente a passeggio.

Ma la miniturizzazione non significa solo avere qualcosa sempre più piccolo ma si accompagna anche ad un aumento delle sue potenzialità. Un esempio chiarificatore è il seguente: il computer di bordo dell'Apollo 11 oltre ad occupare molto spazio era molto meno potente di un processore presente in una delle nostre moderne lavatrici.

Una anticipazione di cosa ci riserverà nel futuro prossimo la miniaturizzazione è rappresentata dai mini server da presa elettrica.

Il primo di questi mini server si chiama SheevaPlug della americana Marvell Semiconductor.

Si tratta di un micro computer delle dimensioni di un caricabatterie per cellulare ma che ha al suo interno un processore da 1.2GHz, una memoria flash da 512MB ed una memoria RAM DDR2 da 512MB. Come sistema operativo è in grado di supportare diverse distribuzioni basate sul kernel Linux 2.6.

Il suo consumo di corrente è di soli 5 watt per ora, praticamente roba da nulla se confrontato con i 25-100 watt per ora consumati da un pc domestico usato come server. In pratica consuma quanto una luce notturna!

Essendo dotato di interfaccia Gigabit ethernet e di presa USB 2.0 rappresenta una soluzione economica e versatile non solo per usi privati ma per piccoli uffici e aziende.

Per scopi privati può essere sfruttato per svolgere diverse funzioni: come server domestico, come web server oppure per conservare file audio e video accessibili in via remota (anche se per ora è possibile interagire da remoto solo tramite web browser).

Invece per scopi aziendali alcuni possibili utilizzi possono essere:
  • la videosorveglianza
  • come NAS server (è sufficiente collegargli un HD esterno abbastanza capiente)
  • come print server
  • la domotica (esempio centralina per l'accensione di luci ed elettrodomestici)
Questo gioiellino della microelettronica attualmente è disponibile in commercio al prezzo di 99$ ma la Marvell stima che il prezzo potrebbe scendere di oltre il 50% per le versioni future.

Al momento sul mercato è disponibile solo un altro mini server con caratteristiche analoghe:
Pogoplug della americana Cloud Engines. Anche per questo mini server il prezzo è di 99$.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

0 commenti:

Posta un commento