5 ottobre 2009

FreeFileSync: tenere dati e documenti sempre allineati!

Grazie alla tecnologia abbiamo la possibilità di lavorare ovunque siamo. E' sufficente avere un pc portatile ed una chiavetta per collegarsi ad Internet.

Però c'è un rovescio della medaglia: i dati su cui lavoriamo quando siamo fuori dall'ufficio saranno disallineati rispetto agli stessi in ufficio. Come risolvere allora il problema?

Ci viene in aiuto un programma gratuito, libero e semplice da usare: FreeFileSync.

Il programma si occupa di confrontare e "sincronizzare" il contenuto di varie cartelle in modo da mantenere aggiornate le varie copie che abbiamo presenti su vari pc.

Una volta installato ed avviato, FreeFileSync è in grado di rilevare la lingua del sistema operativo così da mostrare subito all'utente l'interfaccia nella sua lingua. Ciò vuol dire che un utente italiano che ha installato il programma su Windows in italiano vedrà l'interfaccia in italiano sin da subito.

Il confronto dei file presenti nelle cartelle può essere effettuato sulla base del contenuto, delle dimensioni e della data di modifica.

La sincronizzazione dei dati può avvenire secondo tre modalità.

La prima è detta "mirror" in cui tutto il contenuto della cartella di destinazione verrà sovrascritto da quello nella cartella di partenza. La seconda modalità è "aggiorna" in cui nella cartella di destinazione vengono copiati solo i file nuovi o che sono stati modificati. Infine la modalità "Dai 2 lati" provvede ad aggiornare i file nuovi o modificati su entrambe le cartelle simultaneamente. Questa modalità è utile se noi abbiamo lavorato su alcuni documenti fuori dall'ufficio mentre qualcun altro in ufficio lavorava su altri documenti; sfruttando questa modalità potremo eseguire il doppio allineamento in simultanea.

Dal momento che può capitare di ripetere sempre le stesse operazioni di sincronizzazioni, FreeFileSync ci dà la possibilità di creare delle procedure automatizzate di sincronizzazione.

FreeFileSync può essere utilizzato all'interno di una rete locale ed è possibile lanciarlo anche da una chiavetta USB.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

0 commenti:

Posta un commento